rete Mier

Opinioni

    L’Europa deve dire no ai minerali insanguinati

L’Europa deve dire no ai minerali insanguinati

Un anno fa, il Parlamento europeo si era espresso contro i “conflict minerals”, i minerali insanguinati provenienti, tra l’altro, dalle zone di conflitto nel cuore dell’Africa. Ma non tutti hanno salutato con favore la volontà della maggioranza di deputati europei di introdurre la tracciabilità obbligatoria per le imprese dell’UE che

0 Commenti Leggi tutto
    Come l’Europa proteggerà i confini

Come l’Europa proteggerà i confini

«Sia le politiche climatiche che le politiche migratorie sono beni pubblici comuni, e per essere più efficaci possibile hanno bisogno di risorse comuni». Con queste parole, che concludono un articolo su Affari e finanza (Repubblica, 2.5), Guntram Wolff, direttore del Bruegel Institut, propone di finanziare con una tassa sulle emissioni

0 Commenti Leggi tutto
    Luoghi di specializzazione, studio, ricerca, sperimentazione e produzione inter-culturale

Luoghi di specializzazione, studio, ricerca, sperimentazione e produzione inter-culturale

Oramai 12 anni fa, per la prima volta in Italia, una normativa regionale, la L.R. 5/2004*, riconosceva esplicitamente ruolo e funzioni dei Centri interculturali. E richiamava conseguentemente Regione ed Enti Locali ad elaborare politiche attive di sostegno verso i Centri. In sede di approvazione, a più d’uno sembrò una “prouderie”

0 Commenti Leggi tutto
    Immagini che aprono una possibilità

Immagini che aprono una possibilità

Nelle analisi dell’influenza dei mass-media sull’immaginario collettivo, rispetto ai temi dell’alterità e dell’immigrazione, ci si concentra spesso sul ruolo svolto dalle parole. Ed è vero -come ci ricorda l’espressione in aramaico “Avrah Ka Dabra”, che letteralmente significa “io creo come parlo”- che la parola può essere creatrice, nel bene o

0 Commenti Leggi tutto
    “Dare voce ai giovani, ecco la prossima sfida per il  Consiglio degli stranieri”

“Dare voce ai giovani, ecco la prossima sfida per il Consiglio degli stranieri”

Roberto Ravaioli è il referente diocesano del Servizio Migrantes Diocesano. Conosciuto in città per essere il promotore della ricerca azione sulle seconde generazioni, curata dalla  sede forlivese della Facoltà di Scienze politiche,  Università di Bologna,  ha un occhio di riguardo per tutto qullo che si muove nel mondo giovanile. Bisognerebbe

0 Commenti Leggi tutto
    “Il consiglio degli stranieri è senza poteri ed è poco partecipato”

“Il consiglio degli stranieri è senza poteri ed è poco partecipato”

Massimo Tesei è da sempre impegnato in attività a favore dell’integrazione , ha fondato l’associazione Forlì città aperta ed è stato uno dei promotori della prima Consulta comunale degli stranieri a Forlì. Come descriverebbe Forlì Città Aperta (FCA)? E’ un’associazione formata da immigrati e italiani, che dal 2011 promuove  attività

0 Commenti Leggi tutto
    Jacques Gnanzou Ahoua: “ll Consiglio può permetterci di dire  la nostra”

Jacques Gnanzou Ahoua: “ll Consiglio può permetterci di dire la nostra”

A.S.C.I.A (Associazione Socio-Culturale Inter Africana) è un’associazione di volontariato , nata nel 2000, con l’idea di raggruppare gli africani provenienti dai paesi francofoni, superando gli individualismi di appartenenza a uno stato,  per la necessità di conoscersi e integrarsi nella società italiana, di organizzare  attività di formazione  per i connazionali e

0 Commenti Leggi tutto
    Raoul Mosconi: “Forlì è stata la prima città a inserire una forma di  rappresentanza degli immigrati nei vari organismi elettivi”

Raoul Mosconi: “Forlì è stata la prima città a inserire una forma di rappresentanza degli immigrati nei vari organismi elettivi”

A colloquio con l’Assessore alle Politiche di Integrazione Sociale del Comune di Forlì, Raoul Mosconi,  per conoscere quali motivazioni spingano l’amministrazione comunale di questa città a impegnarsi per il rinnovo del Consiglio dei cittadini stranieri. Quello che andiamo ad eleggere sarà il quarto consiglio dal 1997: è ancora attuale questo

1 Commento Leggi tutto
    Vandana Shiva: Le multinazionali vengono a Expo per nutrire loro stesse, non il pianeta

Vandana Shiva: Le multinazionali vengono a Expo per nutrire loro stesse, non il pianeta

Le multinazionali, che ci hanno portato malattie e malnutrizione attraverso i prodotti chimici e gli Ogm, attraverso il cibo-spazzatura e alimenti trasformati, hanno speso negli ultimi decenni grandi quantità di denaro per la pubblicità e per le pubbliche relazioni con un’azione di lobbying, volta a influenzare le politiche e ad

0 Commenti Leggi tutto
    Un angolo di Eritrea a Milano

Un angolo di Eritrea a Milano

Neoclassica, austera, trionfale, così appare porta Venezia, una delle sei principali porte di Milano, al visitatore. Il quartiere noto per i suoi ristorantini alla moda è tra i più amati dagli under 30 milanesi. Certo gli spritz, gli apericena l’hanno resa trendy e al passo con i tempi, ma porta

0 Commenti Leggi tutto

Trovaci su Facebook

Twitter