rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

Sentirsi accettati , presupposto per l’integrazione

Sentirsi accettati , presupposto per l’integrazione
maggio 26
01:16 2015

Adama Kienou  capolista di Amici del Gruppo, cittadino burkinabé di 54 anni, vive a Forlì con la famiglia dal 2003, attualmente in mobilità e in cerca di occupazione. Ha insegnato per 10 anni in Costa d’Avorio, in una scuola fondata da lui.

Perché questo nome “Amici del gruppo”?
Abbiamo scelto questo nome, perché siamo un gruppo di amici, e crediamo che tutte le persone possano perseguire una causa, in un dato momento, non importa  la differenza di età, di etnia, di provenienza o di colore. Possiamo fare delle cose assieme proprio perché siamo amici, perché siamo nella stessa barca e verso la stessa destinazione.

Perché ha scelto di fare questa esperienza nel Consiglio degli stranieri?lista_amici_del_gruppo
Ho scelto di fare questa esperienza, in questo momento della mia vita, perché voglio spendere  tutta l’esperienza che ho accumulato fino ad oggi, per difendere una causa, e quando si difende una causa bisogna essere accompagnati da uomini e donne, che possono aiutarti. La nostra causa è aiutare gli immigrati ad avere una vita di pace, guadagnarsi una casa, trovare un lavoro, avere una  conoscenza delle leggi sull’immigrazione, riuscire a comprendere queste leggi, come funzionano per potere spiegarle agli altri. Naturalmente so bene che la funzione del Consiglio è solo consultiva….

Cosa pensa del consiglio precedente?
Nella mia abitudine, non giudico le persone, ognuno sa ciò che può fare e ciò che non può fare, l’ex presidente si è ricandidato, ciò vuole dire che non ha niente da rimproverarsi.  Non ho un giudizio negativo di lui, perché non ho seguito molto ciò che facevano, certo potevano fare di meglio, però bisogna vedere ciò che hanno provato e dove sono stati ostacolati.

Quali sono le vostre aspettative come gruppo?
Noi speriamo di farci eleggere naturalmente spiegando ciò che dovremo fare, e tutto ciò che potremo fare. La politica ,come tutte le cose, richiede di  andare  alle comunità a spiegare gli atti e le intenzioni. Voglio che gli elettori capiscano bene che non ci presentiamo di certo per un posto ministeriale, che non ci guadagniamo niente, il Consiglio è solo consultivo.  Penso che il nostro ruolo sarà quello di proporre idee e informare su ciò che accade, e, insieme alle buone persone, cercare delle opportunità che possono essere utili per gli immigrati.

Quali sono i vostri programmi rispetto all’integrazione dei immigrati?
Saremo uomini di parola, procederemo correttamente per raggiungere l’obiettivo e faremo un reso conto del nostro operato a quelli che ci hanno delegato con il loro voto.  Per noi  il tema più importante per uno straniero, qui in Italia, è quello di uscire dall’irregolarità, perché ad un certo momento del suo soggiorno,  lo straniero rischia di diventare clandestino se perde il lavoro. Superare l’irregolarità è fondamentale, il resto è secondario, essere regolare può far sentire  accettato e  riconosciuto.  Se uno ha una residenza, un lavoro, comincia l’educazione, questi fattori portano a favorire l’inserimento e l’integrazione. Se questi fattori sono al completo si può impegnarsi a conoscere la lingua, la cultura, a interessarsi alle attività del luogo. L’integrazione è accettare la cultura dell’altro, ed essere un cittadino attivo.

Guienne Aidara (Segni e Sogni)

About Author

redazione

redazione

La rete MIER è un network, che raccoglie le testate, i siti web, le iniziative radiofoniche e televisive di comunicazione, realizzate da cittadini di origine straniera o gruppi misti nella Regione Emilia Romagna. L’ obiettivo della rete MIER è la promozione de la comunicazione interculturale come strumento di crescita civile per lo sviluppo di una società inclusiva. Forte della sua rete di collaboratori ed esperti diffusa al livello territoriale, la rete MIER opera nel settore della comunicazione, dell’ editoria e dell’ organizzazione di eventi tutti a valore aggiunto per le istituzioni, imprese ed associazioni.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter