rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

MGF a Ravenna: progettare insieme il futuro

MGF a Ravenna: progettare insieme il futuro
aprile 24
11:16 2015

L’Associazione senegalese Ande Liguey, insieme a Rete Intrecci Emilia Romagna, organizza un incontro a più voci ed una festa interculturale – sabato 2 maggio 2015 , presso il Circolo ENDAS di San Zaccaria (Ravenna)- a conclusione del progetto regionale per la prevenzione ed il contrasto delle mutilazioni genitali femminili .

Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’sono intorno a 140 milioni nel mondo le bambine e le donne che ancora oggi subiscono e portano su di sé le gravi conseguenze fisiche e psicologiche di tali pratiche diffuse in molti Paesi.

Questo percorso è stato quindi dedicato ad una campagna di informazione e divulgazione della cultura dei diritti umani e del diritto all’integrità delle persone che ha visto le associazioni impegnate dalla primavera 2014 ad oggi, soprattutto nelle periferie e nelle circoscrizioni del forese ravennate (San Pietro in Vincoli, Castiglione, Lido Adriano, San Zaccaria ), con l’obbiettivo prioritario di entrare in contatto con le donne e le famiglie migranti, prime destinatarie del progetto stesso.

Donne migranti e native insieme hanno dato vita ad incontri pubblici, atelier di espressione corporea ed incontri presso le famiglie (home visits) per fermare ogni forma di violenza sulle donne e le bambine ed affrontare temi importanti quali salute, prevenzione , cura di sé e degli altri, diseguaglianze, relazioni familiari e sociali, accesso ai servizi socio-sanitari.

Le leggi che in questo campo così ampio tutelano le persone nel nostro Paese e altrove , seppure fondamentali, non raggiungono gli obiettivi se non accompagnate da un lavoro di sensibilizzazione, ascolto reciproco e confronto capace di mettere in moto cambiamenti reali nel tessuto sociale, nel segno del rispetto e del superamento di discriminazioni culturali e di genere.

La collaborazione e la disponibilità di altre associazioni presenti nel territorio- quali Romaniamare, Spazio interculturale Casa insieme, ASRA, Centro interculturale “L’altra faccia della medaglia”- Lido Adriano-Auser volontariato – hanno dato la possibilità di fare rete e mettere in contatto realtà anche molto diverse da loro.

La complessità delle culture e delle varie comunità sollecita a fare patrimonio delle esperienze di questo anno intenso di attività per riflettere tutti su come proseguire un cammino che riguarda molto da vicino la convivenza e la qualità della vita di tutti.

About Author

redazione

redazione

La rete MIER è un network, che raccoglie le testate, i siti web, le iniziative radiofoniche e televisive di comunicazione, realizzate da cittadini di origine straniera o gruppi misti nella Regione Emilia Romagna. L’ obiettivo della rete MIER è la promozione de la comunicazione interculturale come strumento di crescita civile per lo sviluppo di una società inclusiva. Forte della sua rete di collaboratori ed esperti diffusa al livello territoriale, la rete MIER opera nel settore della comunicazione, dell’ editoria e dell’ organizzazione di eventi tutti a valore aggiunto per le istituzioni, imprese ed associazioni.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter