rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

Settimana contro il razzismo, gli appuntamenti in regione

Settimana contro il razzismo, gli appuntamenti in regione
marzo 17
10:57 2015

Ogni anno intorno al 21 marzo, la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, si tiene la “Settimana di azione contro il razzismo”, quest’anno è dal 16 al 22 marzo. La Giornata è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1966 in ricordo del massacro di Sharpeville, la cittadina sudafricana nella quale il 21 marzo 1960 la polizia uccise 69 persone che manifestavano pacificamente contro la politica dell’apartheid portata avanti dal National Party. Anche in Italia, e in Emilia-Romagna, sono diverse le iniziative promosse a livello istituzionale e territoriale per sensibilizzare sul tema.

Questi gli appuntamenti:
PARMA  Il 17 marzo al Cinema Odeon di Salsomaggiore è in programma la proiezione di “Come un uomo sulla terra” di Andrea Segre (ore 9). Il 19 marzo al Cinema Farnese di Borgotaro, in prima visione per la provincia di Parma, proiezione di “Per altri occhi” di Silvio Soldini (ore 9). Il 21 marzo al Cinema Europa di Langhirano proiezione di “The special need” di Carlo Zoratti (ore 9). Il 23 marzo al Cinema D’Azeglio di Parma proiezione di “Io sto con la sposa” di Antonio Agugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry (ore 9 e ore 21 gratuita per la cittadinanza).

REGGIO EMILIA  Il 16 marzo presso la Sala Reggio Africa-Istoreco (via Dante, 11) c’è “Libertà di vivere nella pace”, nonviolenza e riconciliazione dei conflitti locali e internazionali (dalle 18.30 alle 20). Il 17 marzo presso l’Aula Magna dell’Università di Modena e Reggio Emilia si tiene “Non chiamatemi straniero”, dialoghi su giovani generazioni e diritti di cittadinanza con Francesca Caferri (dalle 10 alle 13). Sempre il 17 marzo presso la Scuola dell’infanzia Rosa Galeotti (via Miselli, 36) c’è “Racconti di donne”, il coraggio delle donne per il diritto dell’educazione. Letture e testimonianze sul libro “Io sono Malala” (dalle 17 alle 19). Il 18 marzo al Cinema Corso di Reggio Emilia (corso Garibaldi) proiezione del documentario“Ihsane e il paese di papà” (ore 20.30, ingresso gratuito). Il 18 marzo presso la Regione Emilia-Romagna (viale Aldo Moro, Bologna) c’è “Ad altra voce. Comunicazione interculturale a scuola”: laboratori di media education con scuole superiori da Reggio Emilia, Bologna, Carpi, Bellaria-Igea Marina (dalle 9 alle 13). Il 21 marzo presso la Sala del Tricolore (piazza Prampolini, 1) c’è “Open your mind”, incontro con associazioni di comunità e cittadini migranti (dalle 10 alle 13). Il 21 marzo al Museo Cervi di Gattatico (via Fratelli Cervi, 9) c’è “Storia di un’amicizia tra Reggio Emilia e l’Africa australe”, uomini e donne verso la democrazia tra cooperazione e solidarietà e inaugurazione della mostra dei fondi Giuseppe Soncini e Franco Cigarini (alle 16).

MODENA  Il 21 marzo presso l’Istituto tecnico industriale Fermi iniziativa del Teatro dell’oppresso rivolta ad alcune classi delle scuole superiori per sensibilizzare sul tema del bullismo razzista e sperimentare modalità di intervento tra pari che rendano la scuola un luogo più accogliente e sicuro (dalle 9 alle 13).

BOLOGNA  Il 20 marzo presso la Sala Polivalente Guido Fanti della Regione Emilia-Romagna iniziativa del teatro dell’oppresso rivolta ad alcune classi delle scuole superiori per sensibilizzare sul tema del bullismo razzista e sperimentare modalità di intervento tra pari che rendano la scuola un luogo più accogliente e sicuro (alle 10). Il 21 marzo presso il Centro sociale Saffi (via Lodovico Berti 2/a) c’è “Il multiculturalismo gustoso: cena eritrea. Tutti contro il razzismo” (alle 20). Il 26 marzo presso l’Istituto d’istruzione superiore Bartolomeo Scappi di Casalecchio di Reno c’è “Il dialogo interculturale nelle scuole: amministratori locali ed esperti incontrano le classi” (dalle 10 alle 16). Il 29 marzo presso la Casa della conoscenza a Casalecchio di Reno (via Porrettana, 360) c’è la biblioteca vivente (dalle 15 alle 17.30), mentre al Centro interculturale Massimo Zonarelli di Bologna (via Sacco, 14) c’è “Tama e il violino”, serata di festa e animazione musicale e teatrale contro le discriminazioni (dalle 19 alle 24). Il 26 aprile presso il Parco della Costituzione a San Giorgio di Piano c’è la biblioteca vivente (dalle 15 ale 17.30). Il 18 giugno presso l’Urban Center di Bologna (piazza Nettuno 3) c’è la biblioteca vivente (dalle 16 alle 18.30).

FERRARA  Dal 6 marzo al 2 aprile presso il Salone d’onore (piazza del Municipio 2) c’è “Patchwork, the face of freedom is female – dalla violenza alla creatività – raccontare l’invisibile dell’essere”. Il 14 marzo al Bar Italia di Cento (corso del Guercino, 30) c’è la Piccola biblioteca vivente, “Prendi in prestito un pregiudizio e guardalo in faccia” (alle 9). Il 18 marzo al Centro multimediale giovanile di Vigarano (piazza della Repubblica 9) proiezione del film “La mia classe” di Daniele Gaglianone (alle 20). Il 19 marzo allo Stadio Raibosola di Comacchio partita di calcio del progetto “Oltre i confini” (alle 15.30). Il 20 marzo al Consorzio Wunderkammer (via Darsena, 57) c’è “Contaminazioni”, evento in cui arte, gastronomia, musica, danza, estetica di Spagna e Marocco si fondono ricordando la convivenza di queste due culture, durate ben 8 secoli (dalle 11). Sempre il 20 marzo presso l’Istituzione servizi educativi (via Guido d’Arezzo, 2) c’è “Comunicare il genere”, le dimensioni della disuguaglianza nei mass media (alle 15). Il 23 marzo presso la Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea (via Scienze 17) c’è “Isislam? Fanatismi, fondamentalismi, integralismi: terroristi e nuovi crociati”, incontro in cui si svilupperà un percorso di ascolto e confronto con voci della comunità islamica in Italia che saranno da stimolo per un dibattito al riparo dalle derive dei fondamentalismi dell’uno e dell’altro fronte (alle 17). Il 24 marzo al Liceo Dosso Dossi (via Bersaglieri del Po 25/b) laboratorio formativo “Ri-conoscere” per riflettere sui fenomeni di discriminazione culturale e di genere (alle 9). Il 25 marzo presso la Cisl (corso Piave 60) “Libertà religiosa in Italia: tra Costituzione e discriminazione”: i casi dell’Islam e delle Chiese Ortodosse (alle 19.30). Il 27 marzo al Centro servizi per il cittadino di Copparo (via Roma, 26) c’è “Dalle discriminazioni ai diritti: percorsi di accoglienza e inclusione” e in contemporanea la mostra “Rar – Risate anti razziste” (alle 17.30). L’8 aprile a Palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo 5) evento conclusivo “Legge quadro per la parità e contro le discriminazioni di genere. Le novità e le buone pratiche” (alle 15).
FORLI’ – CESENA Il 20 marzo presso il Palazzo del Capitano a Cesena Open day alla moschea organizzato dalla comunità islamica per dare la possibilità alla cittadinanza di conoscere questa parte di società cesenate. Verrà presentato anche il risultato di un progetto chiamato “Indovina chi viene a cena”: sei cene, di cui tre in cui famiglie native di Cesena invitano giovani immigrati e tre in cui famiglie di immigrati invitano a cena giovani italiani. Il 28 marzo presso la Sala Allende di Savignano sul Rubicone (corso Vendemini 18) c’è “Città del mondo”, evento rivolto ai ragazzi delle scuole e ai cittadini del territorio (alle 17).

RAVENNA  Il 14 marzo presso la Sala D’Attorre di Casa Melandri (via Ponte Marino) proiezione del documentario “Container 158” di Stefano Liberti, Enrico Parenti e riflessioni con Anna Maria Rivera e Marco Brazzoduro (alle 14.30). Alle 17 in piazza del Popolo “Azione contro la quotidiana indifferenza”, laboratorio di teatro partecipato ‘Senza confini’. Il 15 marzo presso il Circolo Mama’s (via S. Mama 75) Anna Maria Rivera presenta “Cronache di ordinario razzismo”, terzo libro bianco sul razzismo in Italia (alle 17). Alle 19 Aperi-cena a sostegno del progetto “Lampedusa siamo noi”, mentre alle 20 proiezione del documentario “Come il peso dell’acqua” di Andrea Segre. Il 19 e il 20 marzo c’è “ROMpiamo i pregiudizi”, donne Rom incontrano gli studenti del liceo classico. Il 19 marzo presso il Circolo Mama’s (via S. Mama 75) c’è “Violino zigano: una lunga storia in musica e parole” (alle 21). Il 19 marzo in piazza Martiri della Libertà a Faenza sarà allestito un punto informativo in occasione della Settimana contro il razzismo con distribuzione di spille con il fiocco arancione (colore simbolo della campagna) e materiali prodotti da associazioni e Regione (dalle 10 alle 12.30). Il 20 marzo presso la Casa delle culture (piazza Medaglie d’Oro, 4) incontro pubblico “Tessere la rete” (alle 15), a seguire Aperi-cena (18.30). Sempre il 20 al Circolo Mama’s (via S. Mama, 75) incontro pubblico “Storie di adozione e pregiudizio” (alle 21). A Faenza in piazza Martiri della Libertà il 20 marzo alle 20.30 c’è“Passo dopo passo”: prima della camminata si accenderanno le lanterne per lanciare lo slogan della settimana contro il razzismo “Accendi la mente, spegni i pregiudizi”.  Il 23 marzo al Teatro Rasi (via Di Roma, 39) c’è “Muro liquido”, spettacolo della Compagnia Jamin-a per gli studenti delle 21 classi delle scuole superiori partecipanti al progetto “Chi è straniero” (alle 11).

About Author

redazione

redazione

La rete MIER è un network, che raccoglie le testate, i siti web, le iniziative radiofoniche e televisive di comunicazione, realizzate da cittadini di origine straniera o gruppi misti nella Regione Emilia Romagna. L’ obiettivo della rete MIER è la promozione de la comunicazione interculturale come strumento di crescita civile per lo sviluppo di una società inclusiva. Forte della sua rete di collaboratori ed esperti diffusa al livello territoriale, la rete MIER opera nel settore della comunicazione, dell’ editoria e dell’ organizzazione di eventi tutti a valore aggiunto per le istituzioni, imprese ed associazioni.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter