rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

Ferite a morte: in Tunisia per l’8 marzo

Ferite a morte: in Tunisia per l’8 marzo
marzo 10
10:32 2015

L’8 Marzo, Giornata Internazionale dei Diritti delle Donne, è statacelebrata in modo speciale quest’anno a Tunisi: per la prima volta nel continente africano, è stata rappresentata la pièce teatrale di Serena Dandini FERITE A MORTE (BLESSÉES À MORT). GVC Onlus e CEFA Onlus, che da anni lavorano in Tunisia e in Marocco per i diritti delle donne del Maghreb, collaborano alla produzione che verrà interpretata in arabo, in dialetto tunisino e in francese, da personalità femminili del mondo dello spettacolo, della cultura, delle istituzioni tunisine. Oltre alla stessa Serena Dandini, era presente l’ex ministro degli Affari Esteri Emma Bonino, che nonostante la sua malattia ha scelto di essere proprio in Tunisia l’8 marzo, rinnovando così la sua costante attività di sensibilizzazione per i diritti delle donne, specialmente nel mondo arabo.

GVC Onlus e CEFA Onlus, organizzazioni non governative con sede a Bologna, sono state chiamate a supportare la produzione dell’evento, data la loro esperienza e il loro impegno per l’empowerment femminile in Tunisia e in Marocco, con progetti rivolti al miglioramento della situazione economica e sociale delle donne che vivono nelle aree rurali del Maghreb. Eco de Femmes, uno dei progetti in corso, promuove le forme associative e cooperative fra le donne rurali, e in generale l’economia sociale in quanto fattore fondamentale nella lotta alla povertà. Finanziato dall’Unione Europea e dalla regione Emilia-Romagna, Eco de Femmes è diventato anche un documentario molto apprezzato in Italia e all’estero, che verrà proiettato in oltre 10 sale cinematografiche dell’Emilia Romagna.

I monologhi di Serena Dandini scritti in collaborazione con Maura Misiti, ricercatrice del Centro Nazionale di Ricerca (CNR), demografa esperta in violenze di genere, hanno riscosso un grande successo in Italia e nel Mondo, e per questo la FIDH (Fédération Internationale des Droits de l’Homme), l’ATFD (Association Tunisienne des Femmes Démocrates) e la LTDH (Ligue Tunisienne des Droits de l’Homme) hanno scelto proprio il progetto teatrale italiano per l’8 marzo, per ricordare che le violenze nei confronti delle donne costituiscono un dramma universale. L’entrata dello spettacolo, che si è tenutanel teatro Salle 4eme Art, è stata gratuita e hannopartecipato anche l’Ambasciata Italiana e l’Istituto Italiano di Cultura a Tunisi, ed è stata patrocinata anche dalla Regione Emilia – Romagna.

About Author

redazione

redazione

La rete MIER è un network, che raccoglie le testate, i siti web, le iniziative radiofoniche e televisive di comunicazione, realizzate da cittadini di origine straniera o gruppi misti nella Regione Emilia Romagna. L’ obiettivo della rete MIER è la promozione de la comunicazione interculturale come strumento di crescita civile per lo sviluppo di una società inclusiva. Forte della sua rete di collaboratori ed esperti diffusa al livello territoriale, la rete MIER opera nel settore della comunicazione, dell’ editoria e dell’ organizzazione di eventi tutti a valore aggiunto per le istituzioni, imprese ed associazioni.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter