rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

Med – Attivismo

Med – Attivismo
settembre 25
10:13 2014

Mercoledì 1 ottobre 2014, presso il Labas occupato di via Orfeo a Bologna, si terrà un incontro dal nome: Med-Attivismo: Quali strategie per un’informazione indipendente dopo le rivoluzioni.

L’evento, organizzato da Cospe Onlus, intende analizzare il ruolo fondamentale dei mediattivisti e di coloro che raccontano i fatti senza filtri e mediazioni e li analizzano alla luce delle grandi questioni di carattere politico, sociale e culturale.

Nella sponda Sud del Mediterraneo la società civile ha sposato l’informazione indipendente. Quanto è successo in questi ultimi tre anni e mezzo è stato straordinario. Milioni di persone, soprattutto giovani, hanno conquistato le piazze per chiedere la “caduta del sistema”. I movimenti di protesta che sono emersi nei Paesi della regione mediterranea, in virtù di uno straordinario effetto di contagio, hanno interessanti punti in comune, che fanno di questo momento un’opportunità unica di
azione politica e sociale.

Basti pensare all’occupazione e alla riappropriazione degli spazi pubblici, alla denuncia della collusione tra classe politica e corporazioni economiche o finanziarie, alla richiesta di «pane, libertà e giustizia sociale» (lo slogan che dal Cairo ha raggiunto le altre piazze), ovvero «beni comuni, democrazia e eguaglianza solidale», o al rifiuto della divisione tra identità diverse. Il ruolo dei mediattivisti e di coloro che raccontano i fatti senza filtri e mediazioni e li analizzano alla luce delle grandi questioni di carattere politico, sociale e culturale è stato ed è fondamentale.

Dalle piazze del Mediterraneo è scaturito un mondo mediatico parallelo dove viaggiano idee, cultura e giustizia sociale.
Due dei protagonisti di questi movimenti mediatici, Esraa Abdelfattah, attivista egiziana che giocò un ruolo centrale nell’occupazione di piazza Tahrir del 2011 e Mohcine Hammane, attivista marocchino, rappresentante della rete Chabaka di Tangeri, che lavora su diritti del lavoro, migrazione e gioventù, cercheranno di raccontare cosa rimane di quella che da due anni viene chiamata “primavera araba”, in termini di cambiamento, lavoro, valori, migrazioni e soprattutto libertà di espressione.

Per maggiori informazioni:
www.cospe.org

About Author

redazione

redazione

La rete MIER è un network, che raccoglie le testate, i siti web, le iniziative radiofoniche e televisive di comunicazione, realizzate da cittadini di origine straniera o gruppi misti nella Regione Emilia Romagna. L’ obiettivo della rete MIER è la promozione de la comunicazione interculturale come strumento di crescita civile per lo sviluppo di una società inclusiva. Forte della sua rete di collaboratori ed esperti diffusa al livello territoriale, la rete MIER opera nel settore della comunicazione, dell’ editoria e dell’ organizzazione di eventi tutti a valore aggiunto per le istituzioni, imprese ed associazioni.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter