rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

Se potessi: un anno di Sportello Neomaggiorenne a Rimini

Se potessi: un anno di Sportello Neomaggiorenne a Rimini
aprile 09
10:52 2014

Ha da poco compiuto un anno, a Rimini, lo sportello del Neomaggiorenne, primo in Italia a rivolgersi a ragazzi, tra i 18 e i 26 anni, provenienti da esperienze fuori famiglia (comunità, affido, casa famiglia). 385 accessi, una media di 9 ragazzi ogni venerdì, e ha realizzato 45 curriculum, i numeri del primo anno.

Dei ragazzi che hanno usufruito di questo servizio di informazione, consulenza, orientamento e supporto l’87% erano maschi, il 13% femmine; il 51% proveniente da esperienze “fuori famiglia”, il 49% inviato da altri servizi del territorio (scuole, centri giovani, consultorio) o arrivati allo Sportello tramite il passaparola tra i ragazzi stessi; ma soprattutto il 14% erano stranieri di origine europea e il 69% di origine extra-europea, e solo il 17% dei ragazzi coinvolti erano italiani.

Motivo prevalente delle richieste (il 38% dei casi) è la ricerca del lavoro. Ahmed, 18 anni, dice: “Quando si è piccoli non si aspettano altro che i 18 anni, quando poi finalmente li ha raggiunti poi ti penti di aver passato la tua infanzia così in fretta”. Adesso Ahmed sta cercando un lavoro, manda lettere e curriculum, ma non è facile. Qualche volta sembra tutto fatto, poi all’ultimo momento il lavoro svanisce.

“L’altra notte sono rimasto sveglio fino alle 3 per il nervoso mentre aspettavo una risposta. Non sapevo cosa fare”.

Ma i ragazzi si avvicinano allo sportello anche per cercare casa, ricevere informazioni su scuola e corsi di formazione, essere supportati nelle pratiche burocratiche relative ai documenti e alla salute ma anche semplicemente per incontrarci, essere ascoltati, trovare compagnia e condividere con altri coetanei la loro esperienza.

In particolare, da alcuni mesi lo sportello svolge anche un servizio informativo per giovani di seconde generazioni sulla possibilità di acquisire la cittadinanza italiana al compimento della maggiore età, grazie a una collaborazione con la Rete G2.

Sull’esempio dell’esperienza riminese nel corso di quest’anno sono nati altri due Sportelli nelle Province di Ravenna e di Bologna e presto un altro servizio simile nascerà a Ferrara e probabilmente anche a Modena.

Per festeggiare il primo compleanno lo Sportello ha organizzato una Mostra Fotografica #Capitolo18 a cura di Alice Gaudenzi. 31 scatti per raccontare attraverso parole, disegni, citazioni cosa significa o ha significato per i ragazzi compiere 18 anni. La mostra rimarrà allestita presso il Centro Giovani RM25 (Corso d’Augusto, 241) e potrà essere visitata anche dopo il 4 Aprile tutti i pomeriggi dal Lunedì al Venerdì dalle 15 alle 19.

Il progetto è stato sin dall’inizio promosso e sostenuto dalla Fondazione San Giuseppe per l’Aiuto Materno e Infantile ONLUS di Rimini in collaborazione con l’Associazione Agevolando, e con il Centro Giovani “RM25” di Rimini. Si tratta inoltre di un progetto realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Rimini (è un progetto approvato nell’ambito del Piano di zona) e costruito in collaborazione con altre realtà del territorio: il Centro per l’Impiego, la Cooperativa Sociale “Il Millepiedi”, l’Associazione “Madonna della Carità”, la Fondazione Enaip S. Zavatta, l’Ass.ne S. Zavatta ONLUS, l’Ass.ne La Rimini che vorremmo e l’Ass.ne Itaca Psicoanalisi.

Foto Alice Gaudenzi

About Author

Stefano Rossini

Stefano Rossini

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter