rete Mier

News

 Breaking News
  • No posts were found

Abrogato il reato di immigrazione clandestina

Abrogato il reato di immigrazione clandestina
aprile 03
11:09 2014

Via libera definitiva della Camera dei deputati (con il no della Lega, di M5S e di Fdi) al disegno di legge sulla riforma del sistema sanzionatorio che riguarda l’immigrazione. Arresti domiciliari, depenalizzazione dell’immigrazione clandestina (che resterà un illecito amministrativo) e di molti altri reati e messa alla prova: sono questi i tre pilastri su cui si fonda la riforma del sistema sanzionatorio approvata a Palazzo Montecitorio. Ma non tutte le norme, però, saranno immediatamente applicabili: all’attuazione della depenalizzazione e dei domiciliari dovrà infatti provvedere il governo attraverso appositi decreti legislativi.

Molte reazioni politiche al provvedimento.
“Con il voto sulla messa alla prova è stato anche abrogato il reato di immigrazione clandestina. E’ certamente un segno di maturità del Parlamento, è la prova della volontà politica di voltare pagina rispetto al pensiero dominante degli ultimi anni che ha criminalizzato i migranti. Si trattava di una “legge-bandiera”: nessuno infatti è mai finito in carcere per il reato di clandestinità, per il quale era prevista una semplice ammenda. Una legge che ha invece avuto pesanti ripercussioni sul lavoro della magistratura, inutilmente sovraccaricata di fascicoli. Se il provvedimento voleva essere un deterrente contro gli arrivi irregolari, i numeri dimostrano il suo fallimento. Con il testo votato alla camera si incentivano inoltre le misure alternative al carcere, con l’obiettivo di far fronte alla gravissima condizione di sovraffollamento. E’ un modo per rispondere ai ripetuti richiami del Capo dello Stato, oltre che della Corte Europea dei Diritti dell’uomo che ha definito la nostra condizione carceraria “disumana e degradante”: ha commentato la presidente della Camera, Laura Boldrini.
“Una buona notizia, finalmente: il ‘reato di clandestinità’, tanto sbandierato ideologicamente come soluzione per frenare nuovi arrivi, e che nei fatti non ha prodotto alcunché – se non appesantire il lavoro della giustizia – non esiste più.Questo non significa ‘porte aperte a tutti’, come qualcuno vorrà far credere: al contrario, si alleggerirà la magistratura di un lavoro oneroso e inutile, ribadendo comunque che non si può entrare in Italia senza permesso. Inoltre, abolendo il reato di clandestinità, aumenteranno i potenziali beneficiari del rimpatrio volontario assistito che, fino ad oggi, se irregolari, ne erano di fatto esclusi”: è il commento dell’assessore alle Politiche sociali della Regione Emilia-Romagna Teresa Marzocchi sul sì definitivo della Camera al ddl sulle pene alternative al carcere, che contiene anche la depenalizzazione dell’immigrazione clandestina.
E Gasparri di Forza Italia ha dichiarato: ”Bene hanno fatto i deputati che come noi senatori di Forza Italia hanno votato contro norme lassiste in materia di immigrazione.Il reato di ingresso clandestino é utile per la sicurezza dell’Italia. Le scelte del governo sono sbagliate e sbaglia chi le condivide mentre fa bene chi le contrasta. Dobbiamo difendere l’Italia e gli italiani. E invece chiudendo caserme e commissariati di carabinieri e polizia, incoraggiando i trafficanti di clandestini, si va nella direzione sbagliata”.

(sestopotere.com)

About Author

redazione

redazione

La rete MIER è un network, che raccoglie le testate, i siti web, le iniziative radiofoniche e televisive di comunicazione, realizzate da cittadini di origine straniera o gruppi misti nella Regione Emilia Romagna. L’ obiettivo della rete MIER è la promozione de la comunicazione interculturale come strumento di crescita civile per lo sviluppo di una società inclusiva. Forte della sua rete di collaboratori ed esperti diffusa al livello territoriale, la rete MIER opera nel settore della comunicazione, dell’ editoria e dell’ organizzazione di eventi tutti a valore aggiunto per le istituzioni, imprese ed associazioni.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Spazio pubblicitario

Categorie

Twitter